Connect with us

Netflix

Gemme nascoste di Netflix: i migliori originali che potresti esserti perso

Gemme nascoste di Netflix: i migliori originali che potresti esserti perso

ioè difficile credere che solo sei anni fa Neflix abbia commissionato il suo primo contenuto originale: il thriller politico Castello di carte.

A quel tempo, è stata una mossa audace e audace, e sembrava quasi sconcertante che nomi così grandi (Kevin Spacey, Robin Wright) fossero disposti a recitare in una… serie web?

Ora, però, quasi tutte le star entrano in azione e difficilmente puoi spostarti per i contenuti originali di Netflix.

Il che significa, ovviamente, che molte gemme si perdono nel rumore. Ogni mese, uno o due originali Netflix lanciano mille meme, ma che dire di quelli meno vivaci?

Per assicurarti che il tuo nuovo programma o film preferito non si perda nella matrice dell’algoritmo, ecco alcuni degli originali migliori e più sottovalutati di Netflix.

Rapina di denaro (Serie TV, una stagione, 2017–)

Conosciuto come La Casa di Carta (Casa di Carta) nel suo nativo spagnolo, Rapina di denaro è il programma in lingua non inglese più ascoltato in streaming di Netflix. La rapina in banca è uno stanco tropo drammatico di questi tempi, ma non lasciare che questo, o il blando titolo in lingua inglese dello show, ti scoraggino: il creatore Álex Pina ha creato qualcosa di speciale. La rapina qui, guidata da un uomo misterioso noto solo come Il Professore, prevede l’irruzione nella Zecca Reale di Spagna e la stampa di 2,4 miliardi di euro. Ci sono ancora più colpi di scena nei 15 episodi dello show che ostaggi.

Un giorno alla volta (Serie TV, due stagioni, 2017–)

Rita Moreno, Justina Machado e Marcel Ruiz in “Un giorno alla volta”

In netto contrasto con la commedia insolita e di basso profilo che attualmente domina la TV – il tipo che provoca un sorrisetto ironico piuttosto che una risata cordiale – Un giorno alla volta è una grande e brillante sitcom girata di fronte a un pubblico interminabilmente entusiasta in studio. Non avresti pensato che la storia di una veterana / infermiera / madre single dell’esercito cubano-americano – che soffre di disturbo da stress post-traumatico e depressione – si sarebbe adattata a questo formato, ma lo fa magnificamente, affrontando questioni di sessualità, razzismo e sessismo in il processo.

Vita privata (Film, 2018)

Basato sulle lotte per la fertilità della scrittrice/regista Tamara Jenkins, Private Life vede come protagonisti Kathryn Hahn e Paul Giamatti (entrambi con interpretazioni brillanti) nei panni di una coppia di mezza età pungente e amorevole che desidera disperatamente avere un bambino. Hanno anche coinvolto la loro entusiasta ma irresponsabile nipote Sadie (Kayli Carter), con grande orrore della madre di Sadie (Molly Shannon, che ha trasformato un personaggio potenzialmente repellente in uno degno di empatia). È sottile, sobrio e splendidamente realizzato.

Grande bocca (Serie TV, due stagioni, 2017–)

Cruda, maleducata e piena di emissioni a sorpresa e funzioni corporee, la sitcom animata Big Mouth è anche un’immersione profonda e delicata nei vari orrori dell’adolescenza. Quando il dodicenne Andrew Glouberman (John Mulaney) riceve la visita del mostro ormonale (Nick Kroll, che dà la voce a molti dei migliori personaggi dello show), scopre che la sua vita è irreversibilmente – e apparentemente disastrosamente – cambiata. A differenza di molte altre commedie incentrate sulla pubertà, Big Mouth dedica tanto tempo alle sue confuse protagoniste femminili quanto a quelle maschili; Maya Rudolph è una delizia nei panni del mostro ormonale femminile e presta attenzione alla meravigliosa svolta di Kristen Wiig nei panni di una vagina parlante.

Facile (Serie TV, due stagioni, 2016–)

Lo stile di mumblecore provocatoriamente non drammatico di Joe Swanberg non è per tutti, ma se ti sono piaciuti i suoi primi film, Compagni di bevute e Buon Natale, troverai molto da ammirare in questa serie commedia drammatica antologica. Grandi nomi come Orlando Bloom e Aubrey Plaza spuntano, ma Jane Adams, che potresti ricordare dal film cronicamente deprimente del 1998 di Todd Solondz Felicità – è il cuore dello spettacolo, e Marc Maron è la sua anima stanca.

Amore (Serie TV, tre stagioni, 2016–2018)

(Netflix)

ComunitàLa Gillian Jacobs è brillante nei panni della pungente e magnetica tossicodipendente in via di guarigione Mickey, che instaura un rapporto improbabile – e probabilmente profondamente poco saggio – con il suo vicino nerd Gus (Paul Rust). Nonostante il bisogno patologico di Gus di essere il bravo ragazzo, non siamo mai abbastanza sicuri per chi o per cosa stiamo facendo il tifo, il che è ciò che rende Amore una visione così complessa e avvincente.

Patton Oswalt: Annientamento (speciale in piedi, 2017)

Nel 2016, la moglie del comico Patton Oswalt, la vera scrittrice di gialli Michelle McNamara, è morta improvvisamente nel sonno. Quell’argomento non urla esattamente “speciale in piedi”, ma a causa della sua devastante perdita, Oswalt è riuscito a creare qualcosa di divertente e profondo. Nel corso di un’ora, elabora il suo dolore sul palco, riuscendo a trovare umorismo nella lotta per crescere da solo sua figlia di sei anni in lutto.

Dieta Santa Clarita (Serie TV, due stagioni, 2017–)

Drew Barrymore e Timothy Olyphant in “La dieta di Santa Clarita”

(Netflix)

Certo, questa commedia horror – che vede Drew Barrymore nei panni di un agente immobiliare nevrotico che improvvisamente sviluppa un gusto per la carne umana – è davvero sciocca e davvero, davvero disgustosa. Ma è anche stranamente affascinante e divertente. Timothy Olyphant è eccellente nei panni del marito esausto di Sheila, Joel, e il rapporto idiosincratico ma rispettoso della coppia con la loro intelligente figlia adolescente Abby (Liv Hewson) non è proprio come nient’altro in TV in questo momento.

Turista Oscuro (Serie TV, una stagione, 2018–)

Il giornalista neozelandese David Farrier è un presentatore televisivo improbabile allo stesso modo di Louis Theroux – in quasi tutti gli scenari in cui si trova, è un po’ imbarazzato. Ma come per Theroux, la debolezza di Farrier è in realtà la sua forza, che gli permette di rendersi caro alle tante persone insolite che incontra nel suo viaggio attraverso le destinazioni turistiche più discutibili del mondo. Le fermate di Maniscalco includono il luogo del disastro nucleare di Fukushima, la strada dove fu assassinato JFK e la periferia di Milwaukee dove il serial killer Jeffrey Dahmer uccise le sue vittime.

Giochi sacri (Serie TV, una stagione, 2018–)

Basata sull’epico romanzo di Vikram Chandra del 2006, la prima serie originale indiana di Netflix è una gemma che si sta sviluppando lentamente. La prima stagione di Giochi sacri – che segue un agente di polizia in difficoltà (Saif Ali Khan) che ha 25 giorni per salvare la sua città grazie alla soffiata di un presunto gangster morto – ha coperto solo un quarto del romanzo di 1.000 pagine di Chandra. Come lo stesso show ha dichiarato quando ha annunciato la prossima seconda stagione, “il peggio deve ancora venire”.

gnocco (Film, 2018)

(Netflix

(Netflix)

Quando il trailer di gnocco sbarcato per la prima volta, sembrava che tutti gli ingredienti fossero a posto per un film che nel peggiore dei casi era sordo e, nel migliore dei casi, vagamente condiscendente. Grazie al cielo, quindi, per il trailer gnocco un tale disservizio. Con Danielle Macdonald (che ha debuttato nell’eccellente film del 2017 Torta Patti$) nei panni di Willowdean, un’autodefinita “ragazza grassa” che partecipa a un concorso locale per infastidire la sua ex madre reginetta di bellezza (Jennifer Aniston), Dumplin’ è divertente, calorosa e sensibile come la sua protagonista – e con un’assassina Dolly Parton carica colonna sonora per l’avvio.

Scuro (Serie TV, una stagione, 2017-2020)

Questo thriller di fantascienza – che presenta bambini che scompaiono, una misteriosa centrale elettrica locale e scene ambientate negli anni Ottanta – ha, per ovvie ragioni, fatto paragoni con Cose più strane. Ma Scuro è ancora più seducente e (fedele al suo nome) meno adatto alle famiglie di Cose più strane.

Leggi di più: Codici segreti Netflix: come accedere a film e programmi TV nascosti sul servizio di streaming

La morte e la vita di Marsha P. Johnson (Film, 2017)

Sebbene sia stato in qualche modo offuscato dalle affermazioni secondo cui il regista David France si sarebbe appropriato del lavoro e della ricerca della regista trans Reina Gossett, questo documentario è comunque un omaggio amorevole e rispettoso all’attivista per i diritti dei gay Marsha P Johnson. Una delle figure chiave nella rivolta di Stonewall (sebbene il suo coinvolgimento sia stato quasi del tutto sradicato nel 2015 odiato dalla critica Muro di pietra), Johnson ha modellato per Andy Warhol, si è esibito sul palco con il gruppo drag Hot Peaches, ha contribuito a fondare il Gay Liberation Front e poi è morto in circostanze sospette nel 1992.

Sul mio blocco (Serie TV, una stagione, 2018–)

Questa serie di formazione potrebbe non aver trovato tutti i bulbi oculari che meritava l’anno scorso, ma quelli che ha trovato erano incollati allo schermo. In effetti, è stato lo spettacolo più abbuffato del 2018, il che significa che ha avuto la sessione di tempo di visualizzazione per visualizzazione più alta di qualsiasi originale Netflix. Creato da Imbarazzanteè Lauren Iungerich, Sul mio blocco segue un gruppo di adolescenti di Los Angeles mentre affrontano sia il dramma del liceo che il pericolo della vita nei centri urbani.