Connect with us

Notizie sugli attori

Jonathan Larson Causa della morte: come è morto? Aneurisma aortico

Jonathan Larson Causa della morte: come è morto?  Aneurisma aortico

Se hai visto Tick, Tick…Boom!, potresti avere domande sulla causa della morte di Jonathan Larson e su come sia morto per un aneurisma aortico.

Tic, Tic… boom!, che è stato presentato in anteprima su Netflix il 19 novembre 2021, è un dramma musicale biografico basato sull’omonimo musical di Jonathan Larson (Andrew Garfield), un compositore e drammaturgo che ha vinto tre Tony e un Premio Pulitzer per il musical di Broadway Affitto, che ha debuttato dopo la sua morte. Il film, diretto da Lin Manuel Miranda, include un mix di canzoni del musical Tic, Tic… boom!, così come scene biografiche basate sulla vita reale di Larson all’epoca.

Jonathan David Larson è nato il 4 febbraio 1960 a White Plains, New York. Ha frequentato la White Plains High School, dove ha interpretato i ruoli principali in molte delle produzioni teatrali della sua scuola. Dopo essersi diplomato al liceo, Larson ha frequentato la Adelphi University a Garden City, New York, con una borsa di studio di quattro anni come specializzazione in teatro. Si è laureato in Belle arti e ha continuato a partecipare a un programma teatrale estivo presso The Barn Theatre di Augusta, Michigan, come pianista, dove ha guadagnato la sua Equity card per l’Actors’ Equity Association. Dopo il programma, Jonathan si è trasferito a New York City, dove ha vissuto al quinto piano di un edificio all’angolo tra Greenwich Street e Spring Street a Lower Manhattan con vari coinquilini. Per nove anni e mezzo, Larson ha lavorato al Moondance Diner a SoHo nei fine settimana, mentre trascorreva i giorni feriali a comporre e scrivere musical. Larson è morto all’età di 35 anni il 25 gennaio 1996. Qual è stata la causa della morte di Jonathan Larson e come è morto? Continua a leggere per quello che sappiamo sull’aneurisma aortico di Jonathan Larson che lo ha ucciso.

Immagine: per gentile concessione di applausi.

Come è morto Jonathan Larson?

Come è morto Jonathan Larson? Larson è morto la mattina del 25 gennaio 1996, di un aneurisma aortico. Aveva 35 anni. Larson è stato trovato morto dal suo compagno di stanza 10 giorni prima del suo 36esimo compleanno sul pavimento della cucina della sua casa a Manhattan. Larson è morto il giorno prima del suo musical, Affitto, di cui ha scritto la musica, i testi e il libro, avrebbe dovuto iniziare le anteprime al New York Theatre Workshop. L’anteprima di Affitto è stato cancellato e la compagnia del musical ha invece cantato la colonna sonora dello spettacolo per la famiglia e gli amici di Larson. La notte prima della sua morte, Larson ha partecipato a un’ultima prova generale per Affitto prima di tornare a casa, dove morì la mattina dopo. Larson lasciò i suoi genitori, Allan e Nanette Larson, e sua sorella, Julie Larson McCollum.

Qual è stata la causa della morte di Jonathan Larson?

Tic Tic Boom

Immagine: MACALL POLAY/NETFLIX.

Qual è stata la causa della morte di Jonathan Larson? L’autopsia ha scoperto che Larson è morto per un aneurisma aortico, una lacrima all’interno dell’aorta, l’arteria principale che trasporta il sangue dal cuore a tutti gli altri organi. Si ritiene che la lesione, lunga più di un piede e che si estendesse dal cuore all’addome, sia stata causata dalla sindrome di Marfan non diagnosticata, una condizione congenita che colpisce il tessuto connettivo e indebolisce le pareti dell’aorta, secondo un rapporto del 1996 di Il New York Times. La settimana della sua morte, Larson è stato portato d’urgenza al pronto soccorso due volte per forti dolori al petto. Il primo ospedale, il Cabrini Medical Center, gli ha detto che aveva un’intossicazione alimentare. Il secondo ospedale, il St. Vincent’s Hospital and Medical Center, ha detto di avere un virus. Entrambi gli ospedali lo hanno mandato a casa. Dopo la morte di Larson, un’indagine di quattro mesi del Dipartimento della Sanità dello Stato di New York ha scoperto che i medici non sono riusciti a diagnosticargli la sindrome di Marfan, una condizione potenzialmente curabile, che lo ha ucciso.

La dott.ssa Barbara DeBuono, all’epoca commissario per la salute dello Stato di New York, ha dichiarato al New York Times nel 1996 che l’aneurisma aortico dissecante di Larson, che ha causato la lacerazione del rivestimento dei vasi nell’aorta, sarebbe stato difficile da diagnosticare, ma ha comunque criticato i medici per non essere stati abbastanza accurati nei loro sforzi per trovare una ragione per il suo dolore al petto. “La linea di fondo è che aveva un forte dolore al petto e che non è stato perseguito o diagnosticato in nessuna delle due strutture”, ha detto all’epoca. “Se ci fosse stato un indice di sospetto più elevato e se fosse stata fatta la diagnosi corretta, c’è la possibilità che si sarebbe potuto fornire un trattamento efficace”.

DeBuono ha anche affermato che Larson non aveva nessuno dei sintomi comuni per un virus di intossicazione alimentare, che includono nausea, vomito e diarrea, come ulteriore prova delle diagnosi errate dei medici. Dopo la sua morte, gli avvocati del patrimonio di Larson hanno intentato una causa per negligenza sia contro il Cabrini Medical Center che contro il St. Vincent’s Hospital and Medical Center. Il Dipartimento della Salute ha anche multato Cabrina $ 10.000 e $ 6.000 St. Vinctent per la loro scarsa qualità delle cure. “Per quasi 11 mesi abbiamo temuto che i nostri sospetti fossero fondati e che, con le dovute cure, Jonathan non sarebbe morto”, ha detto all’epoca il padre di Larson, Allan. “Ora è ufficiale”.

Nelle dichiarazioni, sia Cabrini che St. Vincent hanno affermato che la diagnosi di Larson con un aneurisma aortico “sarebbe stata estremamente difficile” dato che gli aneurismi generalmente producono pitture toraciche gravi e costanti che il paziente descrive come “bruciante” o “strappante”. Gli avvocati di Larson hanno affermato che le sue condizioni corrispondevano a quella descrizione e ha detto ai medici che il dolore era peggiore ogni volta che faceva un respiro profondo.

Secondo il New York Times, Larson fu portato per la prima volta da un’ambulanza a Cabrini il 21 gennaio 1996, con lamentele di forti dolori al petto, vertigini e mancanza di respiro che iniziarono mentre stava cenando. I membri del cast di Rent lo ricordano quasi al collasso nel backstage. Due giorni dopo, ha visitato St. Vincent con gli stessi sintomi. In entrambi gli ospedali, Larson è stato sottoposto a esami fisici, cardiogrammi e radiografie al torace. Tuttavia, i funzionari hanno affermato che nessuna di queste procedure è affidabile per diagnosticare un aneurisma, che viene spesso rilevato da una TAC o da un’ecografia cardiaca specializzata.

Il Dipartimento della Salute ha anche affermato che gli esami, i cardiogrammi e i raggi X hanno mostrato almeno alcuni risultati irregolari che avrebbero dovuto preoccupare i medici per ordinare più test. Il dipartimento ha scoperto che il cardiogramma di Larson al St. Vincent suggeriva una mancanza di flusso sanguigno al cuore e che la sua pressione sanguigna mostrava un ampio divario tra le misurazioni di alta e bassa pressione, il che suggeriva che la valvola principale del suo cuore stava perdendo. Il dipartimento ha scoperto che il rapporto non è stato letto fino a quando Larson è stato dimesso.

Il dipartimento ritiene inoltre che i trattamenti e i test a Cabrini per l’intossicazione alimentare possano aver peggiorato le condizioni di Larson, poiché i medici dell’ospedale gli hanno somministrato un potente antidolorifico che avrebbe potuto mascherare sintomi importanti che potrebbero aver portato a una diagnosi accurata. L’ospedale anche il dottor DeBuono ha anche suggerito che le cure e gli esami a Cabrini relativi alla possibilità di intossicazione alimentare potrebbero aver effettivamente offuscato la diagnosi del signor Larson o peggiorato le sue condizioni. I medici gli hanno dato un potente antidolorifico che potrebbe aver mascherato sintomi importanti, ha detto. Gli hanno anche inserito un tubo attraverso il naso e gli hanno pompato lo stomaco. “Potrebbe aver avuto un impatto negativo”, ha detto DeBuono all’epoca.

DeBuono, tuttavia, ha spiegato che i medici potrebbero essere stati fuorviati perché Larson era giovane e la maggior parte dei pazienti con lacrime aortiche sono più anziani con pressione alta. Inoltre, non poteva dire con certezza se entrambi gli ospedali sarebbero stati in grado di salvare Larson se avesse ricevuto la diagnosi corretta, poiché la lesione potrebbe essere stata già troppo estesa per essere riparata.

Anthony Rapp, che ha interpretato Mark nella prima serie di Larson Affitto, ha affermato che Larson sarebbe stato trattato diversamente se Affitto era uscito. “C’è un’intera nuova ondata di dolore, sapendo che forse si sarebbe potuto prevenire”, ha detto al New York Times. “Ed è tragico sapere che se fosse successo oggi, Jonathan, il brindisi di Broadway, sarebbe stato trattato con la massima cura”.

Gli avvocati di Larson hanno anche affermato all’epoca di non essere rimasti sorpresi dalle scoperte del Dipartimento della Salute. “Abbiamo sempre detto che hanno fatto la diagnosi sbagliata sulla base di prove insufficienti”, ha detto il suo avvocato. “È gratificante vedere il pubblico che rimprovera e la multa, il che è molto, molto raro”. Per quanto riguarda quello che è successo alla causa, il Journal of Urgent Care Medicine ha riferito che la causa è stata risolta per un importo non divulgato, con parte del denaro donato per finanziare gli sforzi educativi dalla National Marfan Foundation.

Tic, Tic…Boom! è disponibile per lo streaming su Netflix. Il libro di Tic, Tic…Boom di Jonathan Larson è disponibile su Amazon.

La nostra missione in STYLECASTER è portare stile alle persone e presentiamo solo prodotti che pensiamo ti piaceranno tanto quanto noi. Tieni presente che se acquisti qualcosa facendo clic su un collegamento all’interno di questa storia, potremmo ricevere una piccola commissione sulla vendita.

Nuova newsletter di intrattenimento

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *