Connect with us

Notizie sugli attori

Le 10 migliori canzoni contro la guerra di tutti i tempi

Le 10 migliori canzoni contro la guerra di tutti i tempi

Come allude Edwin Starr nel suo singolo di successo del 1970, “War”, niente di buono viene fuori dalla guerra e dai disordini politici. Nel nostro ultimo articolo sulle prime dieci canzoni, diamo un’occhiata a dieci delle migliori canzoni che hanno un tema contro la guerra nella loro composizione e nei testi. Con le recenti invasioni dell’Ucraina da parte delle forze russe e altri conflitti internazionali in corso, abbiamo creato un elenco che include artisti del calibro di Bob Dylan, Alice In Chains e una canzone composta da John Lennon, ma eseguita da Plastic Ono Band. Dai un’occhiata alle prime dieci canzoni contro la guerra di tutti i tempi.

10. Cosa sta succedendo – Marvin Gaye

La nostra top ten delle migliori canzoni contro la guerra di tutti i tempi inizia con un classico di Marvin Gaye del 1971. La canzone è stata ispirata da episodi di brutalità della polizia agli occhi di Renaldo “Obie” Benson che ha composto la canzone. Il disco è la seconda canzone di maggior successo di Marvin Gaye sotto la Motown Records. “What’s Going On” ha venduto più di due milioni di copie negli Stati Uniti e ha raggiunto il numero 2 nella Billboard Hot 100 degli Stati Uniti.

9. War Pigs – Black Sabbath

Al numero nove c’è la canzone di apertura del secondo album in studio dei Black Sabbath, Paranoid. La canzone era originariamente intitolata “Walpurgis”, che si traduce in un Natale per i satanisti. Secondo Geezer Butler, il grande satana si riferiva alla guerra. La band, tuttavia, riteneva che “Walpurgis” fosse troppo satanico e quindi dovettero rinominare la canzone in “War Pigs”.

8. Dico una piccola preghiera – Dionne Warwick

Questa canzone è stata composta per Dionne Warwick da Burt Bacharach e Hal David e il testo ritrae i pensieri di una donna preoccupata per il coinvolgimento di suo marito nella guerra del Vietnam. La canzone è stata registrata nel 1966 ed è stata pubblicata l’anno successivo. La canzone ha raggiunto la posizione #4 nella Billboard Hot 100 degli Stati Uniti e la voce magica con cui Dionne Warwick ci ha benedetto.

7. Dai una possibilità alla pace – John Lennon/Plastic Ono Band

“Give Peace a Chance” è stato scritto da John Lennon ed è stato il suo primo singolo da solista che ha pubblicato mentre era ancora con i Beatles. Dopo la sua uscita, la canzone è diventata rapidamente un inno per i movimenti contro la guerra negli anni ’70. Ono Band ha pubblicato una seconda versione della canzone nel 1991 come risposta alla Guerra del Golfo che era imminente.

6. Zombie: i mirtilli

“Zombies” dei Cranberries è stato pubblicato nel 1994 e se sei appassionato di testi delle canzoni, ti renderai conto di quanto siano profondi i testi di questa canzone. Quando questo classico è stato rilasciato nel 1994, il conflitto dell’Irlanda del Nord aveva messo a dura prova milioni di persone in Gran Bretagna e Irlanda del Nord. Questa canzone è stata una risposta diretta alle esplosioni di bombe a Warrington che hanno portato alla morte di Johnathan Ball e Tim Parry di tre anni. La canzone ha raggiunto la vetta delle classifiche musicali di otto paesi e ha persino raggiunto il numero 1 nella Billboard Hot 100 degli Stati Uniti.

5. Giochi senza frontiere – Peter Gabriel

Arrivando al numero cinque c’è “Games Without Frontiers” di Peter Gabriel, un classico pubblicato nel 1980. La canzone presenta i cori di Kate Bush e i suoi testi interpretano la guerra e la diplomazia in un modo che i bambini delle scuole possono capire. La canzone è stata la prima di Peter Gabriel a raggiungere la top ten nel Regno Unito, raggiungendo il numero 4.

4. Gimme Shelter – Rolling Stones

La maggior parte delle persone che hanno ascoltato questa canzone concordano sul fatto che abbia una delle migliori introduzioni che tu abbia mai sentito in una canzone. Se ti stai chiedendo anche chi ha fatto l’iconica voce di sottofondo nel capolavoro, ti abbiamo preso. Nonostante il successo di questa canzone, Merry Clayton, che ha fatto la voce di sottofondo di questa canzone, ha scelto di rimanere in gran parte anonimo. La canzone non copre solo il tema della guerra, ma anche altri vizi che ne derivano come la paura, lo stupro e l’omicidio.

3. Il maestro della guerra – Bob Dylan

Arrivando al numero tre c’è la protesta di Bob Dylan contro la costruzione di armi nucleari durante la Guerra Fredda negli anni ’60. La canzone è contenuta nel suo secondo album in studio, The Freewheelin’ Bob Dylan. La canzone fu pubblicata per la prima volta nel 1963 per Bradside Magazine che ne pubblicò i testi nel numero di febbraio 1963. A più di 50 anni dalla sua uscita, la canzone è ancora riconoscibile.

2. Gallo – Alice In Chains

Per poco il primo posto è un tributo di Jerry Cantrell di Alice in Chains a suo padre che era un veterano della guerra del Vietnam. La canzone è stata uno dei loro successi più importanti e, secondo molti fan, lo ha mostrato un lato oscuro del gruppo. Secondo Cantrell, le esperienze di suo padre durante la guerra lo hanno cambiato e ha avuto un effetto negativo sulla famiglia e hanno dovuto lasciare la casa di famiglia per vivere con la nonna a Washington. “Rooster” ha trascorso 20 settimane nella Billboard Mainstream Rock Tracks ed è stato classificato al 91 ° posto da VH1 nella loro lista “America’s Hard 100” nel 2013.

1. Edwin Starr – Guerra (a cosa serve)

Al primo posto c’è “War” di Edwin Starr. Non solo questa canzone di Edwin Starr ha lanciato un messaggio potente nella canzone, ma è stata anche un grande successo. Il brano ha raggiunto la vetta della classifica Billboard 100 degli Stati Uniti e ha meritatamente vinto un Grammy Award per la migliore performance vocale R&B maschile.