Connect with us

Netflix

Rowan Atkinson afferma che “ogni scherzo ha una vittima” mentre critica la cultura dell’annullamento nella commedia

Rowan Atkinson afferma che “ogni scherzo ha una vittima” mentre critica la cultura dell’annullamento nella commedia

Rowan Atkinson ha affermato che è “il lavoro della commedia offendere” mentre criticava la cultura dell’annullamento.

La star di Mr Bean e Johnny English, che torna sugli schermi nella nuova serie Netflix Uomo contro apeha condiviso il suo punto di vista sull’argomento, affermando che i comici dovrebbero essere in grado di fare battute su “assolutamente qualsiasi cosa”.

Atkinson, 67 anni, ha detto al Irish Times: “Mi sembra che il lavoro della commedia sia quello di offendere, o avere il potenziale per offendere, e non può essere prosciugato di quel potenziale”

Ha continuato: “Ogni scherzo ha una vittima. Questa è la definizione di scherzo. Qualcuno o qualcosa o un’idea è fatta per sembrare ridicola.

Secondo il comico, crede che ci sia un numero molto limitato di argomenti che dovrebbero essere fuori discussione quando si tratta di commedia.

“Penso che devi stare molto, molto attento a dire su cosa ti è permesso fare battute”, ha detto, aggiungendo: “Devi sempre tirare su? Davvero? E se ci fosse qualcuno estremamente compiaciuto, arrogante, aggressivo, soddisfatto di sé, che si trova al di sotto della società? Non sono tutti nelle camere del parlamento o nelle monarchie”.

Rowan Atkinson ha condiviso le sue opinioni sulla cultura dell’annullamento

(AFP tramite Getty Images)

Atkinson ha continuato: “Ci sono molte persone estremamente compiaciute e soddisfatte di sé in ciò che sarebbe considerato più basso nella società, che meritano anche di essere tirate su. In una vera società libera, dovresti avere il permesso di fare battute su qualsiasi cosa”.

Uomo contro ape esce su Netflix il 24 giugno. La serie segue un uomo che tenta di avere la meglio su un’ape astuta, che scatena il caos su un ignaro domestico.